Armonie dello Spirito

On March 18, 2014, in Blog, by Eugenio Maria Fagiani

ARMONIEdelloSPIRITO_loc

I was privileged on last Saturday, March 16th, to inaugurate the new concert series named Armonie dello Spirito at the Messina Cathedral. The chosen program included works by Johann Sebastian Bach transcribed and elaborated by Charles-Marie Widor, Ferruccio Busoni,  Ulisse Matthey and by me, together with an original organ work: the Passacaglia BWV 582. The program thus was an unusual music itinerary linked to the 2014 Lent period.

The concert was introduced and closed by the kind words by don Giovanni Lombardo, Titular Organist at the Messina Dome. His speech showed me once more how much my relationship with the city of Messina and the world revolving aroung the magnificent Tamburini of the Cathedral has become more and more tied up in these years. I am deeply honoured and proud of this, and I have to thank also two other friends who at first invited me on the majestic console in Messina: Mons. Letterio Gulletta and Massimo Nosetti.

E’ stato davvero un privilegio sabato scorso, 16 marzo, inaugurare la nuova serie di concerti denominata Armonie dello Spirito presso la Cattedrale di Messina. Il programma pensato comprendeva pagine di Johann Sebastian Bach frutto di trascrizioni ed elaborazioni di Charles-Marie Widor, Ferruccio Busoni ed Ulisse Matthey, di me stesso oltre ad una pagine originale organistica: la Passacaglia BWV 582. Per un percorso musicale inusuale legato al periodo Quaresimale 2014.

Il concerto è stato introdotto e concluso dalle belle parole di don Giovanni Lombardo, Organista Titolare del Duomo di Messina, che mi hanno mostrato una volta di più come il mio legame con la Città di Messina ed il mondo che gravita attorno al magnifico Tamburini della Cattedrale si sia fatto sempre più stretto in questi anni. Fatto questo di cui sono profondamente orgoglioso ed onorato. E del quale debbo ringraziare altri due amici che per primi mi hanno aiutato a salire sull’imponente consolle di Messina: Mons. Letterio Gulletta e Massimo Nosetti.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Current month ye@r day *